0
0 In Recensioni locali vegan

Recensione hotel vegan friendly Zenit, Giulianova (Teramo)

Quest’estate ho trascorso una settimana all’hotel Zenit, a Giulianova (Teramo). Vi dico subito che è un piccolo paradiso per vegani. È il miglior posto vegan in cui sono stata fino ad oggi.

L’hotel non è totalmente vegano, ma è talmente ben organizzato, ha una vastissima scelta di piatti vegani, che ne esce comunque vincente. Ho scelto un servizio di pensione completa e ho assaggiato tanti piatti fantasiosi e buonissimi.

Sono stata all’hotel Zenit durante un evento che si tiene due volte l’anno, a maggio e a settembre, la settimana vegana. Viene offerto un pacchetto contenente servizi aggiuntivi. L’hotel ha una chef vegana che lavora tutta l’estate, ma la cosa positiva di andare durante la settimana vegana, è il poter incontrare e conoscere tante altre persone che hanno abbracciato la stessa scelta etica.

Il personale è davvero gentile, lo è stato fin da subito: una ragazza ci ha accompagnato in camera spiegandoci il funzionamento del condizionatore, della cassaforte e altre cose tecniche. La camera è spaziosa, dotata anche di un piccolo balcone, con sedie tavolo e stendino.

L’hotel dista solo 20 metri dal mare, attraversando la strada si accede direttamente al bagno privato dell’hotel, con servizio spiaggia compreso nel prezzo, che include un ombrellone, un lettino e una sdraio.

La sera del nostro arrivo, ci è stato offerto un ottimo e abbondante aperitivo vegano di benvenuto, con la presentazione del programma della settimana.

Il programma offre gite libere e a pagamento, lezioni di yoga e di meditazione incluse nel prezzo.

Il pacchetto offertoci comprende inoltre l’accesso libero al centro benessere dell’hotel, un massaggio gratuito, due serate musicali durante la cena, estratti freschi di verdura e frutta tutti i pomeriggi.

Ma andiamo con ordine, voglio prima parlarvi del servizio di ristorazione. La sala ristorante è bella, luminosa, pulita e di classe. Per tutti e tre i pasti della giornata c’è un buffet adibito a soli cibi vegani. Per il pranzo e la cena sono compresi acqua, primo, secondo, frutta o dolce. C’è sempre la scelta tra due primi e due secondi.

La colazione comprende varietà salate e dolci, tra cui formaggi, affettati, salse, pane, gallette, torte, brioches, yogurt, cereali, succhi di frutta, frutta, verdura, latte, caffè, tè, tisane e cappuccini vegani (e nel mio caso anche decaffeinati) serviti al tavolo dai camerieri. Potrei spiegarvi nel dettaglio l’originalità e l’assortimento, ma credo che le foto di alcune delle mie colazioni parlino da sole.

Nel buffet del pranzo e della cena ci sono verdure crude e cotte, pizze, focacce, torte salate. Io cercavo di stare leggera e come vedete dalle foto che seguono, non caricavo mai troppo il piatto, per poter avere spazio nello stomaco per le portate successive.

I primi, i secondi e i dolci sono sempre vari, buoni e così ben presentati che li ho fotografati quasi tutti. Anche in questo caso potrei spiegarvi l’originalità dei piatti, ma le foto rendono bene l’idea.

I primi: pasta, riso, gnocchi, minestra e altri cereali.

I secondi: tofu, tempeh, seitan, verdure, hummus, funghi, legumi.

I dolci:

Eccomi soddisfatta nella sala ristorante.

L’ultima cena della settimana vegana è stata una delle due serate musicali. La particolarità di questa cena è che i vegani sono ad un tavolo a ferro di cavallo, per trascorrere una piacevole serata tutti insieme. C’era sempre un buffet, ma è stato servito anche un antipasto al tavolo, oltre al primo, al secondo e al dolce. Ci è stato gentilmente offerto anche del delizioso vino vegano e, anche se di solito non bevo alcolici, ho avuto piacere di assaggiarlo.

Per quanto riguarda il centro benessere, avevamo l’accesso libero. Ci sono stati forniti accappatoi, cuffie per la piscina e un paio di ciabatte usa e getta. Il centro comprende piscina riscaldata con idromassaggio, bagno turco, sauna, doccia emozionale, una zona per preparare tisane, un delizioso giardino con sdraio. Inoltre mi sono sottoposta al massaggio avuto in omaggio, la massaggiatrice è stata molto brava e professionale, avevo un dolore ad una spalla da qualche giorno e, oltre ad essersi attenuato, sono uscita dalla sala massaggi totalmente rilassata e pervasa da un senso di benessere.

La cucina da master chef, la disponibilità e gentilezza del personale, il mare con spiaggia privata a due passi, il centro benessere dove trascorrere momenti rilassanti, hanno reso questa vacanza perfetta, non avrei potuto immaginare di meglio.

Concludo con una galleria di foto di alcuni momenti della vacanza, una statua particolare di Giulianova, una gita alla torre del Cerrano e alla spiaggia di Pineto,  e altre foto in spiaggia.

 

 

Nessun Commento

Lascia un Commento