0
0 In Recensioni locali vegan

Recensione hotel vegan friendly Liberty, Levico Terme (Trento)

Lago di Levico

Mi sono decisa a recensire questo hotel vegan friendly qualche mese dopo esserci stata ma, le prossime recensioni di veggie hotel, prometto che le scriverò in tempi molto più brevi.

Quando ho prenotato all’hotel Liberty, ero convinta che il ristorante servisse solo pietanze vegetariane e vegane, è pubblicizzato proprio così. In realtà abbiamo scoperto che cucinano anche carne e pesce. Il posto però, è così carino e ben attrezzato per chi segue un’alimentazione vegana, che ci siamo sentiti lo stesso coccolati e a nostro agio.

L’hotel Liberty è un hotel tre stelle, si trova a pochi passi dal lago di Levico, un lago limpido e balneabile popolato da tante simpatiche anatre e folaghe.

Hotel Liberty

Al momento della prenotazione pensavo di portare con me anche il mio porcellino d’india, Thor. Il personale mi ha confermato che gli animali sono ammessi senza costi aggiuntivi. Ma, quando sono partita, i miei genitori si erano liberati da alcuni impegni e ho preferito affidare Thor a loro.
Ho chiesto se potevo avere una stanza con vista lago e mi hanno accontentato. Abbiamo scelto una camera doppia comfort, servizio di mezza pensione e abbiamo alloggiato tre notti, nel mese di settembre.

Camera doppia comfort

Vista dalla camera

Il personale è cordiale e disponibile, l’hotel, la camera e il bagno puliti e confortevoli. Ho apprezzato, oltre alla pulizia del bagno anche le luci gialle e non bianche, sarà una mia fissa ma le luci bianche, specialmente in bagno, mi danno l’impressione di sanitari freddi e pubblici. Nelle camere non è presente il frigobar, noi abbiamo portato un nostro piccolo frigorifero per tenere in fresco l’acqua. Solo in alcune stanze c’è l’aria condizionata. Noi abbiamo scelto una stanza senza condizionatore perché, in settembre, la temperatura era molto fresca. Nella camera c’era comunque un ventilatore, in caso di necessità.

Bagno camera comfort, sulla mia sinistra c’è il box doccia

La sala dove vengono serviti i pasti è accogliente e, nonostante nella cucina adiacente venivano preparati anche piatti non vegani, non ho avvertito odori sgradevoli.

In un hotel vegan friendly, non potevano mancare tre mascotte a quattro zampe, due cagnolini e un bel micio maggiorenne.

Micio di 18 anni, una piccola mascotte

Della prima colazione mi ha stupito la presenza di ben cinque tipi di latte vegetale, oltre al tè e ai succhi di frutta. Di dolci vegani c’erano una crostata, pane al cioccolato e banana, pane all’uvetta. Mi sono piaciuti tutti, ma il mio preferito era il pane al cioccolato.

Ben cinque tipi di latte vegetale

Crostata e pane al cioccolato e banana

Oltre alle torte, c’erano vari tipi di semi, uvette, bacche di goji, prugne sciroppate, fino ai più classici cereali, pane, fette biscottate e marmellate.

Tranne lo yogurt e il latte vaccino, tutto il resto è vegano: uvetta, semi di girasole, semi di zucca, semi di lino, sesamo, bacche di goji, cereali vari, marmellata artigianale, prugne sciroppate, latti vegetali

Le cene sono state preparate con cura, le portate gustose, speciali e presentate a regola d’arte. Ogni sera, di vegano, c’era l’intero buffet di sole verdure cotte e crude, due primi piatti tra cui scegliere (tranne l’ultima sera che c’era solo un primo), un secondo e due o tre tipi di dolci.

Come primi piatti abbiamo mangiato:

– paccheri con pomodorini freschi e varie spezie, pur essendo un piatto semplice, non era per nulla scontato, il gusto era ben lontano dalla pasta con salsa di pomodoro, mi è piaciuto
– cous cous con tofu affumicato, zucchine, zenzero e curcuma
– vellutata di carote e vellutata di topinambur

Cous cous con tofu affumicato, zucchine, zenzero e curcuma

Vellutata di carote con un filo di aceto balsamico e scaglie di lievito secco

Vellutata di Topinambur e il gustoso lievito in scaglie

Un’altra piacevole scoperta è stata la presenza del lievito secco in scaglie con cui abbiamo condito i nostri primi piatti, a me piace moltissimo!

Come secondi piatti abbiamo mangiato:

– falafel
– crocchette di fave
– polpette di piselli

Tutti e tre i secondi piatti erano serviti su letti di verdure o creme stuzzicanti.

Falafel

Crocchette di fave

Polpette di piselli

Come dolci la scelta era tra gelato, torta all’arancia e solo la prima sera un particolare budino al cioccolato e fagioli che purtroppo non abbiamo preso perché ci andava di più il classico gelato, che abbiamo mangiato tutte le sere. I gusti presenti erano cioccolato, nocciola e limone.

Gelato cioccolato nocciola

Sono stata davvero soddisfatta di sentirmi per la prima volta a mio agio in un hotel, non dover spiegare cosa significa la parola “vegan”, poter essere trattata come un qualsiasi altro cliente, godere del privilegio di mangiare tutte le portate.

Oltre al cibo, anche la vacanza è stata gradevole e rilassante.

Nello galleria sottostante vi do un ulteriore assaggio della vacanza e dei paesaggi meravigliosi del Trentino.
Se state programmando un viaggio nella zona di Trento vi consiglio assolutamente questo hotel, che serve anche alimenti senza glutine, per chi ne ha la necessità.

Fatemi sapere nei commenti in quali hotel vegan o vegan friendly avete alloggiato e come vi siete trovati. Sono sempre in cerca di nuovi posti da visitare e potrei andare proprio dove mi consigliate voi!

Nessun Commento

Lascia un Commento